AI WEI WEI NEVER SORRY

  • 2012
  • Documentario
  • 90 min

Trama

Ai Weiwei è uno degli artisti contemporanei più celebrati della Cina, soprattutto dai critici. Nato nella Cina rivoluzionaria intelligentista, la biografia dell’artista è collegata alla moderna storia cinese. Nel 2008, la sua denuncia nei confronti dei giochi Olimpici trasformò la sua posizione di artista in quella di detrattore politico. La sua ricerca nelle scuole collassate nel maggio 2008 durante il terremoto di Sichuan, che provocarono la morte di più di 5.000 studenti, misero Ai in pubblico conflitto con il governo cinese. Il film comincia nel dicembre 2008, quando Ai comincia la sua indagine a Sichuan e diventa oggetto d’investigazioni governative. La situazione si intensifica dopo un raid della polizia nella tarda notte nell'agosto del 2009 durante la quale Ai viene aggredito. Un mese più tardi, Ai subisce un intervento d'urgenza a Monaco di Baviera, durante l'installazione della sua prima mostra personale in Occidente. La prova tangibile della brutalità della polizia si contrappone alla sua installazione in movimento "Remembering", fatta di 9.000 zaini che commemorano gli scolari uccisi dal terremoto. La personale ricerca di Ai per la verità e la giustizia lo porta a Chengdu, capitale del Sichuan, a presentare una denuncia contro la brutalità della polizia locale e a indagare la morte degli scolari. Ai viene seguito e controllato da agenti in borghese. Nello stesso momento, la sua carriera artistica decolla; ottiene il prestigioso incarico di riempire la Turbine Hall della Tate Modern di Londra con un nuovo lavoro. Quello di Ai è anche un viaggio personale, che cattura le interviste inedite alla madre e al fratello. Vengono discussi il legame di Ai con il padre Ai Qing, uno dei poeti più famosi della Cina moderna, e la giovinezza che Ai passò nella provincia di Xinhiang a causa delle trasgressioni politiche del padre. Amici raccontano l’epoca bohemiana che Ai passò negli anni ‘80 a New York, e il periodo degli anni ’90 durante i quali tornò a Beijing, dove rinvigorì la già fiorente scena d’avanguardia. Nella Cina di oggi, la famiglia di Ai teme per la sua sicurezza. La madre vorrebbe che si concentrasse sull’arte. Ai, che oggi ha 52 anni, è padre di Ai Lao, nato da una relazione extraconiugale. La madre di Ai Lao spera lui continui a essere una forte presenza nella vita del figlio. Nonostante tutto, Ai continua a fare arte e a cercare di cambiare le cose. Nel 2010, ha realizzato il suo progetto più ambizioso, mettendo più di 100 milioni di semi di girasole in porcellana fatti a mano nella Tate Modern di Londra. I semi simbolizzano la somma dei suoi sforzi passati e la potenza della comunicazione di massa e della partecipazione. Nel film si vede Ai circondato dalle sue speranze per il futuro: suo figlio e 100 milioni di simboli di collaborazione e creatività. La Cina lo combatte con una forza devastante. Nel 2011, con lo sfondo di una nazione che dimostrava il suo dissenso verso la repressione, Ai è testimone della scioccante demolizione del suo studio a Shangai. L’artista viene poi imprigionato per 81 giorni. Questi eventi drammatici fanno ora più che mai di Ai un simbolo. Il film si chiude con il suo spirito ribelle che deve affrontare la sua sfida più grande: quella di come orientarsi tra le severe condizioni della sua liberazione.

Trailer play Guarda il Trailer
AI WEI WEI NEVER SORRY
Regia Alison Klayman
Nazione USA
Data uscita 29-01-2013

Ti consigliamo

Commedia

Gli spiriti dell'isola

02-02-2023
Fantascienza

Everything everywhere all at once

24-03-2022
Horror

Bussano alla porta

01-02-2023
Avventura

Asterix & obelix: il regno di mezzo

01-02-2023
Drammatico

Babylon

19-01-2023
Dramma

Profeti

26-01-2023
Commedia

A letto con sartre

29-09-2021
Dramma

Il primo giorno della mia vita

26-01-2023
Azione

The plane

13-01-2023

L'innocente

19-01-2023
Famiglia

Me contro te - missione giungla

19-01-2023
Commedia

Grazie ragazzi

19-01-2023

Rimani sempre aggiornato

Iscriviti per ricevere notizie su eventi manifestazioni e molto altro.

Consulta la programmazione e
acquista il tuo biglietto
Acquista il tuo biglietto Le nostre sale Sala virtuale online Consulta la programmazione