BUONA LA PRIMA - Un'estate all'insegna di nuovi talenti e interessanti scoperte

  • Dall'11 luglio all'8 agosto, Anteo Palazzo del Cinema

Anteo Palazzo del Cinema, in collaborazione con Lucky Red, presenta la rassegna BUONA LA PRIMA – I nuovi sguardi del cinema!

Cinque titoli di registi agli esordi, alla prima o seconda prova dietro la macchina da presa, impegnati nell’esplorazione di nuovi linguaggi e nuovi sguardi. Cinque proposte del nuovo contemporaneo, già accolte con successo nei principali festival internazionali.

Dall'11 luglio GLI INDESIDERABILI di Ladj Ly

Dopo il successo de I Miserabili (Premio della Giuria al Festival di Cannes e candidato all’Oscar come miglior film internazionale), il regista francese Ladj Ly torna in sala con il suo secondo lungometraggio, portando ancora una volta sul grande schermo la comunità periferica parigina.

____

Dal 18 luglio SCRAPPER di Charlotte Regan

Vincitore del Gran Premio della Giuria al Sundance Film Festival e dell’European Young Audience Award agli Eu- ropean Film Awards 2023. Scrapper è il dirompente de- butto della regista inglese Charlotte Regan, che dirige una commedia in cui il realismo sociale di un contesto degradato diventa magico e si tinge di colori pastello.

Acquista il tuo biglietto 3,50 (Cinema Revolution)

____

Dal 25 luglio OPPONENT di Milad Alami

Presentato nella sezione Panorama al Festival di Berlino e candidato ai Premi Oscar 2024 per la Svezia come Miglior Film Straniero. Diretto da Milad Alami, ha come protagoni- sta Payman Maadi (Orso d’argento a Berlino per Una sepa- razione di Asghar Farhadi), nei panni di un rifugiato con un passato da lottatore

____

Dal 1°agosto REALITY di Tina Satter

Presentato in anteprima al Festival di Berlino 2023 nella se- zione Panorama. Sydney Sweeney - star delle serie Euphoria e The White Lotus - è la protagonista di Reality, basato sulla sto- ria vera dell’ex specialista dell’Intelligence Reality Winner.

____

Dall'8 agosto AND THEN WE DANCED di Levan Akin

Candidato Queer Palm al Festival di Cannes e vincitore in patria dei più importanti premi cinematografici. “Nella danza georgiana si performa la mascolinità, non c’è spa- zio per la sessualità”. Dentro le rigidità sociali e culturali della Georgia e di un’accademia di danza, Levan Akin in- nesta un magnifico melodramma, che parla di sentimen- ti muti, di corpi che si intrecciano, e della musica che li muove.

BUONA LA PRIMA - Un'estate all'insegna di nuovi talenti e interessanti scoperte
Scarica il programma

Rimani sempre aggiornato

Iscriviti per ricevere notizie su eventi manifestazioni e molto altro.

Consulta la programmazione e
acquista il tuo biglietto
Acquista il tuo biglietto Le nostre sale Sala virtuale online Consulta la programmazione